Biblioteche e Musei

Biblioteca Laudense, Lodi

Nel centro della città di Lodi, la Biblioteca Laudense ospita al suo interno la suggestiva Biblioteca dei Filippini. L’intervento architettonico eseguito, a cura dell’arch. Angelo Micheli dello studio aMDL, all’interno del quale PAOLO CASTELLI ha realizzato tutti gli arredi del piano terra e primo, ha riguardato la valorizzazione dell’intero complesso, per ridisegnarne la funzionalità, rispettando ed esaltandone le caratteristiche architettoniche, rispondendo in modo delicato e creativo ai vincoli che la storicità dell’edificio ha imposto. La Biblioteca Laudense è un luogo di eccellenza della città per la sua importanza culturale e per capacità di aggregare al suo interno numerose generazioni.

Il restauro complessivo ha reso possibile destinare parti dell’edificio a nuove funzioni, garantendo un più completo servizio a tutti i visitatori e attribuendo alla cultura anche una valenza di intrattenimento. La Biblioteca dei Filippini è realizzata interamente in legno e la spettacolarità dell’arredo si trova nella sua estrema semplicità e funzionalità con cui adempie al suo scopo di contenimento ed esposizione dei libri. Il progetto parte da questa sala per influenzare l’intero intervento; l’esposizione dei libri si estende anche alla Sala dei Notai che, con la realizzazione delle boiserie libraria su due livelli, anch’essa in legno e metallo, che accoglie i libri della collezione ottocentesca.

Lo stesso dicasi per gli ampi corridoi adibiti anch’essi a librerie, che si alternano alle sale di lettura e studio, che ospitano anch’esse librerie a parete. Tavoli di lettura e sedie sono anch’essi in rovere, cifra caratteristica di tutto l’intervento e, più in generale, materiale molto amato dal progettista. Anche la nuova area dedicata ai bambini e ai ragazzi ha le stesse caratteristiche, pur lasciando al colore il compito di invadere parti degli arredi e dei i vari complementi come sedie e poltrone, per porre l’accento sulla personalità dei giovani ospiti. I tavoli di questa area sono sempre in rovere e sul piano si appoggia una risma di fogli sempre pronta per i loro disegni e la loro creatività.Tutti gli arredi del piano terra e piano primo sono stati realizzati dalla PAOLO CASTELLI.

Sfide: La quasi sacralità del luogo, importante per ciò che rappresenta per la città e per la sua storia, testimoniata dagli arredi ancora ben conservati nella Biblioteca dei Filippini, è stato al tempo stesso  il vincolo e la forza per realizzare con la massima cura il progetto di arredo dello studio aMDL, ben consapevoli della sua necessaria perfezione per potersi armonizzare in un contesto così significativo.